E’ vero che Whatsapp può essere utilizzato dai minori di 16 anni se si ha il permesso dei genitori?

Domanda di uno studente di 1 media durante un incontro con le scuole:

“E’ vero che Whatsapp può essere utilizzato dai minori di 16 anni se si ha il permesso dei genitori”?

Risposta:

Sì, è vero, nei termini e nelle condizioni d’uso della nota applicazione, WhatsApp è vietata ai minori di 16 anni principalmente per problemi di privacy. Diverse statistiche confermano che i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni non hanno nessun rispetto per la privacy, di conseguenza l’invio di foto e video imbarazzanti potrebbe diventare virale e danneggiare l’intimità delle persone, in particolar modo dei minorenni, con conseguenze molto spesso gravi.

Come sempre accade in questi casi, la responsabilità è dei genitori. Proprio per questo nelle condizioni contrattuali di WhatsApp si legge che: “Non è consentito utilizzare il servizio di WhatsApp ai minori di 16 anni, salvo consenso dei genitori o del tutore legale”. Pertanto, chi volesse rimanere in regola e poter utilizzare la nota applicazione, può farlo attraverso il consenso dei propri genitori o del tutore legale.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *