Prime Go – servizio attivato in automatico da TIM sui piani ricaricabili

Avete scoperto che da qualche mese dal vostro piano ricaricabile TIM vengono detratti 49 centesimni a settimana? Se sì, TIM vi ha attivato il servizio ‘PRIME go’. Non lo volete? In questo articolo vi diciamo come disattivarlo con poche semplici operazioni.

Dopo essere stata redarguita dall’AGCOM per l’attivazione della tariffa TIM Prime, TIM ci riprova con una nuova tariffa che sembra soddisfare tutte le richieste del Garante (ma probabilmente non quelle dell’utente…).

La nuova ‘promozione’ si chiama ‘TIM Prime Go’ e costa 49 centesimi a settimana; un costo magari non eccessivo, ma che quasi sicuramente non sta portando alcun vantaggio agli utenti perchè la maggior parte di questi nemmeno sa di averla. Puntualmente piovono numerose le lamentele per chi vede l’attivazione di questo servizio come l’ennesimo tentativo di attivare servizi non richiesti da parte di TIM.

La precedente tariffa poteva essere disattivata con una semplice telefonata, mentre per disattivare ‘TIM Prime Go’ viene richiesto il cambio del piano tariffario. TIM, per ovvi motivi, si è guardata bene dal pubblicizzare troppo questa possibilità che all’utente medio può giustamente sembrare molto complessa, ma in realtà i passaggi sono molto semplici, basterà che leggiate con attenzione le prossime righe di questoi articolo.

Innanzitutto va sottolineato che il cambio del piano tariffario attuale verso TIM Base non comporta nessun costo aggiuntivo né la perdita delle eventuali offerte commerciali attive sulle SIM degli utenti. Il nuovo piano prevede un costo di 29 centesimi di euro al minuto per le telefonate, senza scatto alla risposta, e 19 centesimi per gli SMS.

Il cambio piano può essere effettuato gratuitamente nel seguente modo:

  • chiamare dalla SIM per la quale si vuole disattivare il servizio il numero 409162;
  • risponderà la classica voce registrata che vi guiderà nei passaggi da effettuare per il passaggio al ‘nuovo’ piano tariffario. La sequenza dei tasti di scelta (che abbiamo testato un attimo prima di pubblicare questo articolo) è 2 – 1 – 1 – 7.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *