Archivio Mensile: ottobre 2016

Testamento digitale: a chi lasceremo i nostri dati? 0

Testamento digitale: a chi lasceremo i nostri dati?

Ormai sono veramente rari quelli che nel corso dell’attuale esistenza non possiedono una identità digitale. La domanda allora è: “Che fine farà la nostra identità digitale quando passeremo a miglior vita”? E’ una domanda che le più grandi e famose piattaforme online si sono fatte e alcune di loro, pur nell’assenza di una normativa chiara e completa, hanno predisposto alcune linee per la tutela delle identità digitali. Il ‘testamento digitale’ di Google Con Google l’utente può decidere il destino dei...

Dodicenne cerca fortuna con Youtube, gli arriva a casa un conto di centomila euro 0

Dodicenne cerca fortuna con Youtube, gli arriva a casa un conto di centomila euro

Un ragazzino di Torrevieja (Spagna) ha pubblicato su Youtube, nota piattaforma di condivisione video, i filmati della sua band musicale, confondendo AdSense, il servizio offerto da Google che permette di guadagnare ogni volta che qualcuno visualizza la pubblicità associata ai propri contenuti, con AdWords, destinato invece agli inserzionisti che chiede soldi per ogni banner cliccato dai visitatori. Risultato: dopo due mesi i genitori si sono visti recapitare a casa un conto di centomila euro. Fortunatamente Google, chiarito l’errore, ha cancellato il debito...

Arrivano le telecamere negli asili: video solo ai PM, non ai genitori... 0

Arrivano le telecamere negli asili: video solo ai PM, non ai genitori…

E’ arrivato il primo sì al disegno di legge per prevenire il rischio di abusi sulle persone deboli, la Camera ha dato il via libera al testo sulla videosorveglianza, ora la parola passa al Senato. Il disegno di legge prevede la possibilità di installare telecamere a circuito chiuso in asili e centri per anziani o disabili per prevenire il rischio di maltrattamenti. Dopo il voto al Senato, il Governo, entro un anno dall’entrata in vigore, dovrà adottare un decreto legislativo...

Scoprire un profilo falso su Facebook 0

Scoprire un profilo falso su Facebook

Su Facebook ci sono tantissimi account falsi creati per truffarci, controllarci o semplicemente prenderci in giro. E’ possibile scoprire se qualcuno che ci ha chiesto l’amicizia su Facebook corrisponde ad un profilo falso? Con qualche consiglio e un po’ di buon senso possiamo almeno provarci. Controlliamo l’immagine del profilo La prima cosa da fare è certamente verificare la foto, iniziando dalla foto del profilo e dall’immagine di copertina. Normalmente i profili ‘fake’ contengono foto di persone affascinanti; per controllare se questa...

Facebook come eliminare le attività del passato 0

Facebook come eliminare le attività del passato

In questo articolo vogliamo indicarvi una interessante funzione che prima o poi servirà a chiunque utilizzi Facebook: eliminare, post, like, commenti e tag fatti in passato. Desideri eliminare dal profilo di un tuo amico un commento scomodo nel quale ti sei “sbilanciato” un po’ troppo e non lo trovi più? Vuoi rimuovere tutti i like o cancellare i tag che ti legano alle foto di una determinata persona? Tutto questo lo puoi fare con la funzione denominata ‘Registro Attività’. Questa...

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp 0

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp

I presidi delle scuole attaccano i famigerati ‘Gruppi WhatsApp’ creati dai genitori: “aumentano in modo considerevole i conflitti nelle scuole, troppo spesso i genitori li utilizzano in modo esagerato e offensivo”. Un caso emblematico è avvenuto in una scuola dell’hinterland milanese: un vero e proprio interrogatorio via chat sull’epidemia da pidocchi all’interno di una classe. Una mamma voleva ‘scoprire’ il bambino ‘untore’: “Perché signori, è la terza volta, qui qualcuno ha un chiaro problema di igiene e voglio sapere chi è”....

Il Sexting dal punto di vista degli adolescenti 0

Il Sexting dal punto di vista degli adolescenti

Il ‘Sexting’ è lo scambio di messaggi o immagini a sfondo sessuale attraverso Internet o Smartphone. Il fenomeno del ‘Sexting’ è in preoccupante ascesa e non passa giorno che i media non diano una notizia legata a questo pessima e pericolosqa abitudine, facendo aumentare l’interesse delle istituzioni e dell’opinione pubblica su tale fenomeno. Strutture educative e genitori non possono esimersi dal cercare di prevenire tale pericoloso fenomeno. Anche dal punto di vista normativo si sta cercando di capire come intervenire...

Il 'nuovo' reato di Grooming 0

Il ‘nuovo’ reato di Grooming

Il termine Grooming deriva dall’inglese to groom ‘curare’, ed è un neologismo per descrivere l’azione che mira a indebolire un minore mediante tecniche di manipolazione psicologica, giungendo ad un vero e proprio controllo della persona. Tradotto, corrisponde al reato di ‘Adescamento di minore’. L’estrema pericolosità di questa azione deriva principalmente dal fatto che avviene molto spesso in termini amichevoli e mediante l’utilizzo dei cosiddetti nuovi mezzi di comunicazione, in particolare tramite scambi di messaggi in chat e scambio di immagini...

Chi o cosa sono i 'Millennials'? 0

Chi o cosa sono i ‘Millennials’?

Domanda di uno studente di III media durante un incontro con le scuole: Chi o cosa sono i Millennials? Risposta: I ‘Millennials’, detti anche ‘Generazione Y’ sono i giovani nati tra gli anni 80 e gli anni 2000. Sono caratterizzati da una notevole familiarità con la comunicazione, i media e le tecnologie digitali. Costituiscono un pubblico di circa undici milioni di italiani potenzialmente interessante dal punto di vista economico. Dalla ricerca “Discovering Millennials” realizzata da Nielsen per Yahoo emerge che...