Chiede l’amicizia e poi insulta e minaccia sconosciute su Facebook. Denunciato

La denuncia arriva da una ragazza residente nella zona di Magenta in provincia di Milano: “Un ragazzo mi ha chiesto l’amicizia e poi ha iniziato a insultarmi”.

E’ da qualche giorno che diverse ragazze si vedono recapitare offese, insulti e minacce a non finire. Il tutto inizia con una richiesta di amicizia tramite Facebook. La vittima, Viviana, una ragazza di 24 anni che vive in un paese del Magentino racconta: «Ho risposto ad una richiesta di amicizia su Facebook come ho fatto moltissime altre volte. Il ragazzo si chiama Manuel ed inizialmente è stata la classica conversazione amichevole». Alle classiche frasi: «Ciao Viviana, ti ringrazio per avere accettato la mia richiesta di amicizia. Io sono Manu» che “mi hanno fatto pensare di trovarmi di fronte ad una persona gentile e affabile, quasi subito sono seguite frasi piene di insulti e parolacce a sfondo sessuale, fino a minacce di morte alle quali non ho potuto nemmeno rispondere perché Manu ha quasi subito bloccato il profilo”.

Viviana non si è fatta spaventare, si è recata alla caserma dei carabinieri della Compagnia di Abbiategrasso ed ha sporto denuncia nei confronti della persona che ha inviato quelle frasi.

Non è la prima volta che questo fantomatico Manuel L. agisce in questo modo. Già almeno altre quattro o cinque ragazze hanno subito lo stesso trattamento. Viviana intende andare avanti nella propria battaglia perché gli utenti dei social network devono essere messi in guardia da chi si diverte in questo modo subdolo e assurdo. «Mi rivolgo a tutte le ragazze che hanno ricevuto le stesse minacce che ho ricevuto io; denunciate questi casi senza alcuna remora, presso le forze dell’ordine trovate tutto l’aiuto e la comprensione che vi serve».

La raccomandazione in questi casi è sempre la solita: prestate attenzione alle richieste di amicizia che arrivano tramite i Social, dietro a un profilo sconosciuto si potrebbero nascondere sorprese decisamente sgradite.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *