Taggato: insegnanti

Protetti in Rete alla XXVI edizione del Mercatino dei Ragazzi – Conegliano 19 maggio 2019

L’associazione ‘Protetti in Rete’, nell’ambito dell’azione di prevenzione che ormai da anni porta nel territorio a favore di ragazzi, genitori e educatori, sarà presente con una postazione fissa in p.zza Cima in occasione della XXVI edizione del Mercatino dei Ragazzi che si svolgerà a Conegliano domenica 19 maggio 2019. Lo staff di Protetti in Rete sarà a disposizione per rispondere alle domande e per illustrare l’attività legata ai numerosi interventi effettuati con ragazzi, genitori e educatori. Sarà anche l’occasione per...

All’Istituto Comprensivo Stefanini di Treviso si parla di bullismo, cyberbullismo e sexting

Grande affluenza di insegnanti e genitori all’incontro pubblico di ‘Protetti in Rete’ su rischi e potenzialità di internet e social network, svoltosi lunedì pomeriggio 14 maggio 2018 presso l’Auditorium delle Scuole secondarie di 1° grado Stefanini di Treviso. Sara Monte, con un intervento per la parte relazionale dal titolo ‘Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale’ e Gianbruno Panizzutti, con un intervento per la parte tecnica dal titolo ‘Sicurezza e privacy su internet – Utilizzare la Rete con consapevolezza’,...

Al via gli incontri con le classi prima media delle scuole di Conegliano per l'A.S. 2016/2017

Al via gli incontri con le classi prima media delle scuole di Conegliano per l’A.S. 2016/2017

Tra la metà di febbraio e la fine di marzo 2017 si svolgeranno gli incontri informativi su rischi e potenzialità di internet e social network con gli studenti di prima media delle scuole di Conegliano. L’attività, che rientra nel più ampio progetto “Protetti in Rete” dedicato a studenti, genitori e educatori, affronta in modo interattivo e partecipato gli argomenti segnalati dagli stessi studenti tramite un questionario somministrato a tutti i ragazzi partecipanti all’evento. L’elaborazione prima degli incontri dei questionari permette...

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp

I presidi delle scuole attaccano i famigerati ‘Gruppi WhatsApp’ creati dai genitori: “aumentano in modo considerevole i conflitti nelle scuole, troppo spesso i genitori li utilizzano in modo esagerato e offensivo”. Un caso emblematico è avvenuto in una scuola dell’hinterland milanese: un vero e proprio interrogatorio via chat sull’epidemia da pidocchi all’interno di una classe. Una mamma voleva ‘scoprire’ il bambino ‘untore’: “Perché signori, è la terza volta, qui qualcuno ha un chiaro problema di igiene e voglio sapere chi è”....