Autore: Sara Monte

Come è andata oggi in Internet?

Lavoro spesso con genitori che mi portano la preoccupazione di vedere figli (adolescenti) “sempre attaccati al cellulare”. L’utilizzo della rete è un tema complesso, che riguarda giovani e adulti, non riducibile all’uso massiccio che ne fanno i ragazzi. Forse, prima di accusare i giovani o la “rete”, è il caso di interrogarci su come la società sia cambiata, come si è organizzata e sostenga l’utilizzo della rete. I genitori sono molto più “presenti” di una volta: ma lo sono virtualmente. Mamme e papà che non sono lì fisicamente ma sanno benissimo dove sono i figli, organizzano dallo smartphone attività quotidiane, connettono baby sitter, nonni e scuole con un click. Spesso faccio questo esempio: quando eravamo in gita con la scuola noi della “vecchia generazione” avevamo l’assillo di genitori che “mandami una foto… come sta andando…? Dove siete…?” o avevamo un nostro spazio, tra coetanei, eravamo delegati all’istituzione scolastica e sentivamo i genitori solo la sera con una breve chiamata per dire che andava tutto bene? Pare sia una società che deleghi ad internet le relazioni, anche a partire dalla famiglia: e se i genitori aspettassero il ritorno a casa dei propri figli dalla gita e spendessero più tempo a parlare,...