fbpx

Il questore di Venezia applica per la prima volta la procedura di ammonimento nei confronti di 4 cyberbulli

Quattro cyberbulli minorenni del veneziano di 14 e 15 anni vengono richiamati e ammoniti dal questore di Venezia.

I fatti:

Una ragazzina di 14 anni, sospettata dai 4 cyberbulli di aver fatto la spia relativamente ad alcuni disordini avvenuti qualche tempo prima tra i banchi di una scuola del centro storico, prima l’hanno esclusa dal gruppo WhatsApp di classe, e successivamente, nella stessa chat, l’hanno ripetutamente denigrata e minacciata. La ragazzina, avvertita da una compagna di classe di quello che stava succedendo nel gruppo WhatsApp, segnala il caso alle Forze dell’Ordine.

Le conseguenze:

I quattro ragazzini colpevoli vengono sospesi da scuole 15 giorni e ricevono un ammonimento dal questore di Venezia.

In cosa consiste l’Ammonimento del questore:

L’Ammonimento da parte del questore è una azione di carattere preventivo e rieducativo e consiste in un vero e proprio ‘avvertimento’ nei confronti di ragazzi over 14 che non abbiano ancora compiuto la maggiore età a sospendere eventuali azioni di cyberbullismo prima che scatti una denuncia.

La procedura di Ammonimento è stata introdotta dalla Legge 29 maggio 2017 n. 71 recante “Disposizione a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”, in vigore dal 18 giugno 2017.

Si tratta della stessa procedura già prevista in materia di stalking (art. 612-bis c.p.) che testualmente recita: “In caso di condotte di ingiuria (art. 594 c.p.), diffamazione (art. 595 c.p.), minaccia (art. 612 c.p.) e trattamento illecito di dati personali (art. 167 del codice della privacy) commessi mediante internet da minori ultraquattordicenni nei confronti di altro minorenne, fino a quando non è proposta querela o non è presentata denuncia è applicabile la procedura di ammonimento da parte del questore. A tal fine il questore convoca il minore, insieme ad almeno un genitore o ad altra persona esercente la responsabilità genitoriale; gli effetti dell’ammonimento cessano al compimento della maggiore età.”

E’ la prima volta che viene emesso in provincia di Venezia e tra le prime applicazioni a livello nazionale.

Ti potrebbe anche interessare...