Taggato: genitori

Come è andata oggi in Internet?

Lavoro spesso con genitori che mi portano la preoccupazione di vedere figli (adolescenti) “sempre attaccati al cellulare”. L’utilizzo della rete è un tema complesso, che riguarda giovani e adulti, non riducibile all’uso massiccio che ne fanno i ragazzi. Forse, prima di accusare i giovani o la “rete”, è il caso di interrogarci su come la società sia cambiata, come si è organizzata e sostenga l’utilizzo della rete. I genitori sono molto più “presenti” di una volta: ma lo sono virtualmente. Mamme e papà che non sono lì fisicamente ma sanno benissimo dove sono i figli, organizzano dallo smartphone attività quotidiane, connettono baby sitter, nonni e scuole con un click. Spesso faccio questo esempio: quando eravamo in gita con la scuola noi della “vecchia generazione” avevamo l’assillo di genitori che “mandami una foto… come sta andando…? Dove siete…?” o avevamo un nostro spazio, tra coetanei, eravamo delegati all’istituzione scolastica e sentivamo i genitori solo la sera con una breve chiamata per dire che andava tutto bene? Pare sia una società che deleghi ad internet le relazioni, anche a partire dalla famiglia: e se i genitori aspettassero il ritorno a casa dei propri figli dalla gita e spendessero più tempo a parlare,...

Convegno Protetti in Rete – Conegliano 21 maggio 2019

  Per navigare sicuri nel web allacciamo insieme le cinture di sicurezza! PROTETTI IN RETE COME “NAVIGANO” I NOSTRI FIGLI Accompagnare all’uso responsabile di internet tra rischi ed opportunità L’incontro è rivolto a Genitori con figli dall’infanzia all’adolescenza, Insegnanti, Educatori, Cittadini sensibili. Introduce e modera Michela Possamai: Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 3 “A. Brustolon” di Conegliano Intervengono “Azioni di Rete per la prevenzione del cyberbullismo nelle Scuole di Conegliano” Roberta Reginato: Referente del Gruppo bullismo/cyberbullismo della Rete Benessere di Conegliano, docente e formatrice in Educazione ai Nuovi Media “Sicurezza e privacy su internet – Utilizzare la Rete con consapevolezza” Gianbruno Panizzutti: Consulente Tecnico per la Sicurezza Informatica, CTU – Consulente Tecnico del Giudice per il Tribunale di Treviso “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale” Sara Monte: Psicologa, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare, CTU – Consulente Tecnico del Giudice per il Tribunale di Treviso Agli insegnanti presenti verrà rilasciato l’attestato di formazione valido per gli usi previsti dalla direttiva MIUR 170/2016″. Nella sezione “Contattaci” del sito www.protettinrete.it è possibile porre domande ai relatori a cui potrà essere data risposta durante l’incontro. MARTEDI’ 21 MAGGIO alle ore 20.30 presso Auditorium Dina Orsi – Via L. Einaudi – Conegliano Ingresso Libero Info:...

Protetti in Rete alla XXVI edizione del Mercatino dei Ragazzi – Conegliano 19 maggio 2019

L’associazione ‘Protetti in Rete’, nell’ambito dell’azione di prevenzione che ormai da anni porta nel territorio a favore di ragazzi, genitori e educatori, sarà presente con una postazione fissa in p.zza Cima in occasione della XXVI edizione del Mercatino dei Ragazzi che si svolgerà a Conegliano domenica 19 maggio 2019. Lo staff di Protetti in Rete sarà a disposizione per rispondere alle domande e per illustrare l’attività legata ai numerosi interventi effettuati con ragazzi, genitori e educatori. Sarà anche l’occasione per presentare in anteprima la nuova pubblicazione della casa editrice ‘I Quindici’, con la quale Protetti in Rete collabora ormai da diverso tempo, dal titolo ‘Noi e gli altri – Vivere insieme nello stesso gruppo senza subire, senza fare i prepotenti’, libro che affronta il delicato e attualissimo tema del cyberbullismo contro il quale ‘Protetti in Rete’ si batte ormai da anni. Vi aspettiamo!

All’Istituto Comprensivo Stefanini di Treviso si parla di bullismo, cyberbullismo e sexting

Grande affluenza di insegnanti e genitori all’incontro pubblico di ‘Protetti in Rete’ su rischi e potenzialità di internet e social network, svoltosi lunedì pomeriggio 14 maggio 2018 presso l’Auditorium delle Scuole secondarie di 1° grado Stefanini di Treviso. Sara Monte, con un intervento per la parte relazionale dal titolo ‘Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale’ e Gianbruno Panizzutti, con un intervento per la parte tecnica dal titolo ‘Sicurezza e privacy su internet – Utilizzare la Rete con consapevolezza’, con la collaborazione di Cecilia Zagonel hanno intrattenuto l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo n. 4 Stefaninio di Treviso gremito di docenti e genitori. Nel corso dell’intervento, durato circa 2 ore, è stata presentata anche una anteprima relativa ai risultati dei questionari somministrati ai circa 900 studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado e raccolti nel corso degli interventi di ‘Protetti in Rete’ nel corso dell’anno scolastico 2017/2018. Nell’incontro si è parlato delle problematiche legate ai pericoli di un utilizzo spregiudicato delle nuove tecnologie quali ad esempio Chatroulette, Catfish, Sexting, Sextortion, Bullismo, Cyberbullismo, App e Videogiochi, ma anche delle modalità e degli strumenti da utilizzare per una navigazione sicura e consapevole. La sensibilizzazione presso le scuole è fondamentale per poter fare...

Nelle scuole della provincia di Treviso si parla di social network, bullismo, cyberbullismo e sexting con genitori e studenti

Continuano a Treviso, Conegliano, Susegana e San Pietro di Feletto gli incontri di ‘Protetti in Rete’ con i genitori e i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di 1° 2° grado. Durante questi incontri vengono sottolineate, sia agli studenti che ai genitori, le problematiche legate ai pericoli di un utilizzo spregiudicato delle nuove tecnologie quali ad esempio bullismo, cyberbullismo e sexting. La sensibilizzazione presso le scuole è fondamentale per poter fare prevenzione ed evitare che i ragazzi possano trovarsi, spesso loro malgrado, di fronte a spiacevoli conseguenze per loro e per i propri genitori. I prossimi incontri a calendario sono: Mercoledì 18 aprile 2018 alle ore 20.30 presso la Sede Gruppo Alpini Colfosco a Susegana per i genitori. Giovedì 19 aprile 2018 per le classi 2 dell’Istituto Tecnico G.Galilei di Conegliano. Martedì 24 aprile 2018 presso l’Aula Magna dell’Istituto M.Fanno nell’ambito del percorso formativo per insegnanti “Educare alle relazioni in rete e nella vita reale”. Giovedì 3 maggio 2018 per le scuole secondarie di 1° grado di Susegana. Giovedì 10 maggio 2018 per le scuole secondarie di 1° grado di Susegana. Giovedì 17 maggio 2018 all’Asilo Nido Panizza a Conegliano per genitori.  Venerdì 18 maggio 2018 all’IC Stefanini di Treviso per...

Riparte mercoledì 24 gennaio a Conegliano il laboratorio gratuito per genitori

Riparte mercoledì 24 gennaio a Conegliano il laboratorio gratuito per genitori

Ancora 4 posti disponibili per partecipare al secondo ciclo di incontri dedicato ai genitori per “accompagnare i figli all’uso responsabile della rete”. Il Laboratorio, già realizzato nella sua prima edizione nei mesi di novembre e dicembre 2017, continua a riscuotere grande interesse tra coloro che necessitano di maggiori conoscenze sul tema delle nuove tecnologie ed in particolar modo sui Social più utilizzati dai ragazzi e ragazze di oggi. Quattro serate dedicate alla conoscenza, approfondimento e scambio di strumenti e strategie per affrontare in modo consapevole il tema della gestione educativa dei media in famiglia. Gli incontri si terranno mercoledì 24 e 31 gennaio, 7 e 14 febbraio dalle 20.30 alle 22.00 presso la Sala Lettura e Centro di pubblico accesso a internet di p.le F.lli Zoppas. A disposizione dei genitori 8 postazioni informatiche collegate ad internet e la connessioni wi-fi gratuita per chi intende utilizzare il proprio portatile o tablet. Per poter partecipare è necessario comunicare la propria adesione contattando l’Informacittà-Informagiovani “C. Pavesi” tel. 0438 413319-413403 mail: informacitta@comune.conegliano.tv.it.

27/04/2017 - Incontro per genitori e educatori a Susegana

27/04/2017 – Incontro per genitori e educatori a Susegana

Ottima l’affluenza di pubblico all’incontro di Protetti in Rete su rischi e potenzialità di internet e social network, svoltosi giovedì sera 27 aprile 2017 a Susegana presso la sede degli Alpini in località Colfosco. Nel corso della serata è stato illustrato ai presenti anche un riassunto relativo ai risultati dei questionari somministrati a tutti gli studenti di 1^ media delle scuole di Susegana agli inizi di aprile. Si prosegue con i due incontri previsti presso l’Istituto Comprensivo “D.Manin” di Susegana il 4 e il 9 maggio 2017, dove con i ragazzi affronteremo in modo interattivo e partecipato gli argomenti segnalati dagli stessi studenti tramite la compilazione del questionario. L’elaborazione prima degli incontri dei questionari permette di recepire con precisione i dubbi e le aspettative dei ragazzi dimensionando gli incontri nel modo più mirato e costruttivo possibile.

Arrivano le telecamere negli asili: video solo ai PM, non ai genitori...

Arrivano le telecamere negli asili: video solo ai PM, non ai genitori…

E’ arrivato il primo sì al disegno di legge per prevenire il rischio di abusi sulle persone deboli, la Camera ha dato il via libera al testo sulla videosorveglianza, ora la parola passa al Senato. Il disegno di legge prevede la possibilità di installare telecamere a circuito chiuso in asili e centri per anziani o disabili per prevenire il rischio di maltrattamenti. Dopo il voto al Senato, il Governo, entro un anno dall’entrata in vigore, dovrà adottare un decreto legislativo per definire le modalità di valutazione delle attitudini e della preparazione del personale cui spetta il compito di educare e curare. Va subito precisato che si parla di telecamere a circuito chiuso e non di webcam, non sarà quindi possibile per i parenti di bambini e anziani collegarsi in remoto da personal computer o smartphone. Prima dell’iscrizione alla scuola o del ricovero, gli interessati, i genitori o i tutori dovranno fornire il loro consenso informato relativamente alla presenza delle telecamere. La presenza della videosorveglianza dovrà essere segnalata con appositi cartelli. A questo però va aggiunto anche il rispetto dello Statuto dei lavoratori, perchè per l’installazione della videosorveglianza in ambiti lavorativi va richiesto il consenso delle rappresentanze sindacali. Nall’eventualità non si trovi...

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp

Scuola, i presidi chiedono a genitori e insegnanti di non utilizzare le chat di classe su WhatsApp

I presidi delle scuole attaccano i famigerati ‘Gruppi WhatsApp’ creati dai genitori: “aumentano in modo considerevole i conflitti nelle scuole, troppo spesso i genitori li utilizzano in modo esagerato e offensivo”. Un caso emblematico è avvenuto in una scuola dell’hinterland milanese: un vero e proprio interrogatorio via chat sull’epidemia da pidocchi all’interno di una classe. Una mamma voleva ‘scoprire’ il bambino ‘untore’: “Perché signori, è la terza volta, qui qualcuno ha un chiaro problema di igiene e voglio sapere chi è”. Ma non è l’unico caso in cui i genitori si mostrano senza controllo su queste chat, il repertorio è lungo e molto variegato e va dalle accuse agli insegnanti alle antipatie fra genitori fino ad arrivare anche a commenti offensivi sui bambini. E così quello che dovrebbe essere un valido strumento per lo scambio di importanti informazioni per il buon funzionamento della classe rischia di diventare una vera e propria polveriera. Un preside di un Istituto Comprensivo di Milano, ha mandato una lettera a tutti i genitori per metterli in guardia sull’uso scorretto di questi gruppi e ha convocato un’assemblea ad hoc sul tema. “In chat – spiega – questioni nate dal nulla possono trasformarsi in problemi enormi. Sono una...

E' vero che Whatsapp può essere utilizzato dai minori di 16 anni se si ha il permesso dei genitori?

E’ vero che Whatsapp può essere utilizzato dai minori di 16 anni se si ha il permesso dei genitori?

Domanda di uno studente di 1 media durante un incontro con le scuole: “E’ vero che Whatsapp può essere utilizzato dai minori di 16 anni se si ha il permesso dei genitori”? Risposta: Sì, è vero, nei termini e nelle condizioni d’uso della nota applicazione, WhatsApp è vietata ai minori di 16 anni principalmente per problemi di privacy. Diverse statistiche confermano che i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni non hanno nessun rispetto per la privacy, di conseguenza l’invio di foto e video imbarazzanti potrebbe diventare virale e danneggiare l’intimità delle persone, in particolar modo dei minorenni, con conseguenze molto spesso gravi. Come sempre accade in questi casi, la responsabilità è dei genitori. Proprio per questo nelle condizioni contrattuali di WhatsApp si legge che: “Non è consentito utilizzare il servizio di WhatsApp ai minori di 16 anni, salvo consenso dei genitori o del tutore legale”. Pertanto, chi volesse rimanere in regola e poter utilizzare la nota applicazione, può farlo attraverso il consenso dei propri genitori o del tutore legale.

Iniziati i laboratori per genitori - 2016

Iniziati i laboratori per genitori – 2016

Iniziati i laboratori per genitori “Protetti in Rete – educare i figli all’utilizzo responsabile della Rete”, un ciclo di incontri gratuiti rivolto ai genitori con figli minori che desiderano approfondire le tematiche relative all’utilizzo dei media digitali, dei rischi e delle potenzialità della rete. Gli obiettivi sono: • Incrementare la consapevolezza dei genitori rispetto ai vantaggi e ai rischi legati all’utilizzo delle nuove tecnologie e dei social network in particolare. • Incrementare la consapevolezza rispetto al ruolo che le nuove tecnologie hanno assunto e assumeranno sempre più nei diversi ambiti della vita: non solo nella sfera della socialità e del divertimento, ma anche in ambito scolastico, domestico, pubblico, lavorativo, economico, ecc. • Fornire alcune informazioni utili a inquadrare l’attuale fenomeno della diffusione del digitale e ad immaginare gli scenari futuri che questo fenomeno contribuisce a configurare, destrutturando pregiudizi e stereotipi legati ad esso. • Incrementare le conoscenze e le abilità pratiche dei genitori relative all’utilizzo dei social network più utilizzati dai minori e fornire informazioni tecniche/operative relative alla sicurezza informatica (attraverso l’installazione di software antivirus su computer e su smartphone) e strumenti utili al “controllo” dei minori. • Creare momenti di confronto tra genitori sulle tematiche che preoccupano maggiormente rispetto ai...

Laboratori per genitori con figli minori e adolescenti 2016. Internet e Social Network

Laboratori per genitori con figli minori e adolescenti 2016. Internet e Social Network

Aprile – maggio 2016 Considerato l’utilizzo sempre più pervasivo da parte dei minori delle nuove tecnologie nella quotidianità, e l’interesse da parte dei genitori di approfondire dal punto di vista pratico le conoscenze relative all’utilizzo delle piattaforme social, il Progetto Giovani di Conegliano, in collaborazione con ‘Protetti in Rete’, a partire da mercoledì 6 aprile 2016 verrà avviata la 2^ edizione del Laboratorio “Protetti in rete”, rivolto ai genitori con figli minori che desiderano approfondire le tematiche relative all’utilizzo dei media digitali, dei rischi e delle potenzialità della rete. Gli obiettivi sono: • Incrementare la consapevolezza dei genitori rispetto ai vantaggi e ai rischi legati all’utilizzo delle nuove tecnologie e dei social network in particolare. • Incrementare la consapevolezza rispetto al ruolo che le nuove tecnologie hanno assunto e assumeranno sempre più nei diversi ambiti della vita: non solo nella sfera della socialità e del divertimento, ma anche in ambito scolastico, domestico, pubblico, lavorativo, economico, ecc. • Fornire alcune informazioni utili a inquadrare l’attuale fenomeno della diffusione del digitale e ad immaginare gli scenari futuri che questo fenomeno contribuisce a configurare, destrutturando pregiudizi e stereotipi legati ad esso. • Incrementare le conoscenze e le abilità pratiche dei genitori relative all’utilizzo dei social network più...

Protetti in Rete - Conegliano

Protetti in Rete – Conegliano

29 aprile 2015. Serata di ‘Protetti in Rete’ a Conegliano a conclusione di un percorso portato avanti nell’anno scolastico 2014/2015 con le classi terze degli Istituti Comprensivi di 1° Grado di Conegliano. Nel corso della serata, oltre ai consueti interventi di Valeria Stevanin, Sara Monte e Stefano Notturno, sono stati restituiti ai genitori presenti i risultati dei questionari consegnati a novembre ai 366 studenti delle classi terze medie di Conegliano. L’evento segna la conclusione del primo ciclo di incontri e laboratori dedicati a genitori e ragazzi delle classi terze delle scuole medie di Conegliano e che ha raggiunto i seguenti risultati: 7 seminari di informazione in 6 comuni tramite i quali sono stati raggiunti circa 1000 genitori; 1000 questionari raccolti dai seminari di informazione per i genitori; interventi presso 16 classi di 3 media degli Istituti Scolastici coneglianesi con le seguenti azioni:  somministrazione di 366 questionari; 3 seminari di informazione per un totale di 360 studenti raggiunti; circa 200 tra domande e proposte raccolte dai ragazzi 5 laboratori per genitori gratuiti per ‘istruire’ i partecipanti sulle tematiche legate all’utilizzo delle Nuove Tecnologie da parte dei figli; il sito internet www.protettinrete.it, rinnovato a gennaio 2015 ha totalizzato circa 4500 visite con un...

Protetti in Rete - Susegana

Protetti in Rete – Susegana

Evento serale dedicato ai genitori che si svolgerà mercoledì 15 aprile 2015 alle ore 20.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Susegana. Il Programma della serata prevede l’introduzione da parte di Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori, a seguire Valeria Stevanin che con l’intervento dal titolo “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” affronterà gli aspetti legali nell’utilizzo delle Nuove Tecnologie; il secondo intervento, dal titolo “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale”, è a cura di Sara Monte, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare che affronterà gli aspetti relazionali legati all’uso e all’abuso di questi strumenti. L’ultimo intervento della serata, dal titolo “Coscienza virtuale nel XX secolo” è a cura di Stefano Notturno, Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie che affronterà gli aspetti tecnici legati all’utilizzo di Internet e dei Social Network. La chiusura della serata è affidata a Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori. Di seguito la scaletta della serata: PROTETTI IN RETE. ACCOMPAGNARE I FIGLI ALL’USO RESPONSABILE DELLA RETESusegana – 15 aprile 2015 ore 20.30 20.30 Saluto dell’Assessore di Susegana 20.35 Gianbruno Panizzutti – Gruppo Genitori Introduzione 20.45 Valeria Stevanin – Avvocato del Foro di Treviso “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” 21.10 Sara Monte – Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e...

Protetti in Rete - Gaiarine

Protetti in Rete – Gaiarine

Evento serale dedicato ai genitori che si svolgerà mercoledì 18 marzo 2015 alle ore 20.30 presso la Sala Conferenze di Villa Altan a Campomolino. Il Programma della serata prevede l’introduzione da parte di Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori, a seguire Valeria Stevanin che con l’intervento dal titolo “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” affronterà gli aspetti legali nell’utilizzo delle Nuove Tecnologie; il secondo intervento, dal titolo “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale”, è a cura di Sara Monte, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare che affronterà gli aspetti relazionali legati all’uso e all’abuso di questi strumenti. L’ultimo intervento della serata, dal titolo “Coscienza virtuale nel XX secolo” è a cura di Stefano Notturno, Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie che affronterà gli aspetti tecnici legati all’utilizzo di Internet e dei Social Network. La chiusura della serata è affidata a Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori. Di seguito la scaletta della serata: PROTETTI IN RETE. ACCOMPAGNARE I FIGLI ALL’USO RESPONSABILE DELLA RETEGaiarine – 18 marzo 2015 ore 20.30 20.30 Saluto dell’Assessore di Gaiarine 20.35 Gianbruno Panizzutti – Gruppo Genitori Introduzione 20.45 Valeria Stevanin – Avvocato del Foro di Treviso “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” 21.10 Sara Monte – Psicologa Clinica, Psicoterapeuta...

Protetti in Rete - San Pietro di Feletto

Protetti in Rete – San Pietro di Feletto

Evento serale dedicato ai genitori che si svolgerà mercoledì 11 marzo 2015 alle ore 20.30 presso la Scuola Primaria di Rua di Feletto – Via della Libertà 27/A – S.Pietro di Feletto. Il Programma della serata prevede l’introduzione da parte di Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori, a seguire Valeria Stevanin che con l’intervento dal titolo “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” affronterà gli aspetti legali nell’utilizzo delle Nuove Tecnologie; il secondo intervento, dal titolo “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale”, è a cura di Sara Monte, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare che affronterà gli aspetti relazionali legati all’uso e all’abuso di questi strumenti. L’ultimo intervento della serata, dal titolo “Coscienza virtuale nel XX secolo” è a cura di Stefano Notturno, Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie che affronterà gli aspetti tecnici legati all’utilizzo di Internet e dei Social Network. La chiusura della serata è affidata a Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori. Di seguito la scaletta della serata: PROTETTI IN RETE. ACCOMPAGNARE I FIGLI ALL’USO RESPONSABILE DELLA RETESan Pietro di Feletto – 11 marzo 2015 ore 20.30 20.30 Saluto del Consigliere Comunale di San Pietro di Feletto Marzia Gerlin 20.35 Gianbruno Panizzutti – Gruppo Genitori Introduzione 20.45 Valeria Stevanin –...

Protetti in Rete - Vazzola - 25/02/2015

Protetti in Rete – Vazzola – 25/02/2015

Evento serale dedicato ai genitori che si svolgerà mercoledì 25 febbraio 2015 alle ore 20.30 presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria di 1° Grado a Vazzola. Il Programma della serata prevede lintroduzione da parte di Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori, a seguire Valeria Stevanin che con l’intervento dal titolo “La responsabilità dei genitori nell’educazione digitale” affronterà gli aspetti legali nell’utilizzo delle Nuove Tecnologie; il secondo intervento, dal titolo “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale”, è a cura di Sara Monte, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare che affronterà gli aspetti relazionali legati all’uso e all’abuso di questi strumenti. L’ultimo intervento della serata, dal titolo “Coscienza virtuale nel XX secolo” è a cura di Stefano Notturno, Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie che affronterà gli aspetti tecnici legati all’utilizzo di Internet e dei Social Network. La chiusura della serata è affidata a Gianbruno Paizzutti, componente del Gruppo Genitori. Di seguito la scaletta della serata:  PROTETTI IN RETE. ACCOMPAGNARE I FIGLI ALL’USO RESPONSABILE DELLA RETE Vazzola – 25 febbraio 2015 ore 20.30 20.30 Saluto dell’Assessore di Vazzola 20.35 Gianbruno Panizzutti – Gruppo Genitori – Introduzione 20.40 Video di introduzione: “Il bullismop è un reato” 20.45 Valeria Stevanin – Avvocato del Foro di Treviso...

Protetti in Rete - Santa Lucia di Piave - 28/01/2015

Protetti in Rete – Santa Lucia di Piave – 28/01/2015

Evento serale dedicato ai genitori. Il Programma della serata prevede l’introduzione da parte di Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori, a seguire Stefano Notturno, Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie affronterà gli aspetti legati all’utilizzo di Internet e dei Social Network con l’intervento dal titolo “Coscienza virtuale nel XX secolo”; il secondo intervento, dal titolo “Aspetti psicologici e dinamiche relazionali nella famiglia digitale”, è a cura di Sara Monte, Psicologa Clinica, Psicoterapeuta e Mediatrice Familiare che affronterà gli aspetti relazionali legati alle Nuove Tecnologie. L’ultimo intervento della serata, dal titolo “Internet e social network: pericoli ed opportunità” è a cura di Antonio Doimo, Ispettore Capo e Responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Treviso, con il quale verranno affrontati gli aspetti legali. La chiusura della serata è affidata a Gianbruno Panizzutti, componente del Gruppo Genitori. Di seguito la scaletta della serata:   PROTETTI IN RETE. ACCOMPAGNARE I FIGLI ALL’USO RESPONSABILE DELLA RETE S.Lucia di Piave – 28 gennaio 2015 ore 20.30 20.30 Saluto del Sindaco di Santa Lucia 20.35 Gianbruno Panizzutti – Gruppo Genitori – Introduzione 20.40 Video di introduzione: “I veggenti del terzo millennio” 20.45 Stefano Notturno – Esperto in Marketing Online e Nuove Tecnologie Titolo intervento: “Coscienza virtuale nel XX secolo” 21.20 Sara...

Quali gli atteggiamenti dei genitori verso Internet?

Quali gli atteggiamenti dei genitori verso Internet?

Internet è una realtà relativamente giovane, ma rispetto ad altre ha la peculiarità di evolversi molto velocemente ed aggiornarsi di continuo. Si basa su nuove modalità spazio / temporali rispetto a quelle cui i genitori di oggi sono stati abituati fin da piccoli. Come accolgono quindi i genitori dei “nativi digitali” le nuove tecnologie? Come le fanno utilizzare ai propri figli? Possono esserci atteggiamenti opposti: chi vuole proibire assolutamente l’uso di internet ai propri figli e chi lo permette in modo disinteressato. Nel primo caso i genitori spesso temono pericoli e rischi e cercano di proteggere i figli impedendo l’utilizzo, svalutando la tecnologia ed innescando, però, un’éscalation a volte fin violenta con i figli: i genitori vogliono imporre la propria idea educativa mentre i figli vogliono aprirsi al nuovo/contemporaneo. Nel secondo caso, invece, i genitori lasciano fare i figli in piena libertà, senza accompagnarli. Questo atteggiamento, ovviamente accolto con grande gioia iniziale dai figli, delega la propria responsabilità educativa e può nascondere la paura di perdere il controllo sui figli: pur di averli a casa, vicini, li si lascia fare. Altro atteggiamento è quello del “detective”, cioè genitori che lasciano fare in libertà, andando a controllare successivamente di nascosto. Questa...